Cilindri Pneumatici 
◘ Serie: U
Cilindri a norma ISO 6432


I cilindri serie U, e relativi accessori fissaggi, conformi alla normativa ISO 6432, sono fornibili: nella versione base, con alimentazione posteriore in asse, stelo passante, magnetico, non magnetico e con ammortizzi regolabili. A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: P
Cilindri a profilo tondo


I cilindri serie P a profilo tondo, e relativi accessori fissaggi, sono realizzati dal Ø 32 al Ø 63, con pistone in tecnopolimerodi serie, fornibili nella versione base, stelo passante o con alimentazione posteriore in asse, magnetici e non, con ammortizzi regolabili. A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: X
Cilindri a norma ISO 15552 profilo pulito


I cilindri della serie X e relativi accessori fissaggi, sono conformi alla norma ISO 15552, che ne assicura la completa intercambiabilità con i precedenti cilindri a norma ISO 6431/VDMA 24562. Sono fornibili dal Ø 32 al Ø 100 con pistone in tecnopolimero di serie.

”continua...

La camicia, in lega di alluminio estrusa, presenta delle cave a “T” su tre lati dove è possibile montare direttamente i sensori magnetici serie FM 100. A richiesta i cilindri serie X sono fornibili conformi alle direttive ATEX categoria 2GD. Mediante l’utilizzo di cover strips, che rendono il profilo completamente “pulito” risultano idonei anche per l’utilizzo in ambienti alimentari. Ulteriore caratteristica è la possibilità di assemblare alcune serie di valvole direttamente sulla camicia del cilindro grazie alle piastrine X/P/M.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: XT
Cilindri a norma ISO 15552 profilo alettato con cave sensori


I cilindri della serie XT e relativi accessori fissaggi, sono conformi alla norma ISO 15552, che ne assicura la completa intercambiabilità con i precedenti cilindri a norma ISO 6431/VDMA 24562. Sono fornibili dal Ø 32 al Ø 100 con pistone in tecnopolimero di serie.

”continua...

La camicia, in lega di alluminio estrusa, presenta 2 cave a “T” su un lato dove è possibile montare a scomparsa i sensori magnetici serie FM 100. A richiesta i cilindri serie XT sono fornibili conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: XL
Cilindri a norma ISO 15552 con tiranti Ø 125 ÷ 320


I cilindri della serie XL e relativi accessori fissaggi sono conformi alla norma ISO 15552, che ne assicura la completa intercambiabilità con i precedenti cilindri a norma ISO 6431 e VDMA 24562. Sono fornibili ammortizzati di serie e, nella versione con pistone magnetico, prevedono l’applicazione di sensori magnetici.

”continua...

A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D

◘ Serie: CPUI
Accessori: fissaggi per cilindri ISO 15552




Fissaggi per cilindri a norma ISO 15552 Ø32÷320


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: WUG
Accessori: Unità di guida per cilindri a norma ISO 6432 e ISO 15552


Le unità di guida serie WUG, applicabili ai cilindri a norma ISO 6432 e ISO 15552, fungono da dispositivi antirotazione dello stelo in presenza di momenti torcenti e sono utilizzate per realizzare sistemi multiasse in cui è richiesta un’elevata precisione di movimento.

”continua...


Nelle versioni singola e doppia, le unità di guida sono disponibili con bronzine autolubrificanti (per basse velocità e carichi elevati) e anche con manicotto a ricircolo di sfere (per alte velocità) ad esclusione delle taglie 12 e 16.
N.B.: I cilindri delle serie U (Ø 12 ÷ 25) e UP (Ø 16 ÷ 25) versione magnetica, applicati alle unità di guida, possono montare esclusivamente i sensori magnetici serie FM157.

”---



SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D

◘ Serie: WBZ
Accessori: bloccastelo per cilindri a norma ISO 6432 Ø20-25 e ISO 15552 Ø32÷125


Il bloccastelo WBZ è un dispositivo meccanico da applicare ai cilindri a norma ISO 6432 (Serie U) e ISO 15552 (serie X, XT e XL), il cui compito è di bloccarne lo stelo in qualsiasi posizione. Questa soluzione permette di bloccare la corsa del cilindro in qualsiasi momento si verifichi un’improvvisa caduta di pressione.

”continua...

La forza di bloccaggio è comunque sempre maggiore di quella sviluppata dal rispettivo cilindro alimentato a 10 bar. ATTENZIONE: Il funzionamento del bloccastelo WBZ è di tipo statico; è necessario fermare preventivamente lo stelo del cilindro prima di effettuareil bloccaggio meccanico. È possibile sbloccare il bloccastelo solo se le forze nel pistone sono equilibrate, altrimenti si possono verificare incidenti a causa del movimento irregolare dello stelo.Se vengono superati i valori di bloccaggio indicati, si possono verificare slittamenti dello stelo. In condizioni di bloccaggio e con carichi variabili sullo stelo, lo stelo può avere un leggero gioco assiale.Il bloccastelo WBZ non è da considerarsi un dispositivo di sicurezza.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: CPA
Cilindri con aste gemellate


I cilindri con aste gemellate serie CPA, e relativi accessori fissaggi, fungono da sistemi antirotazione in presenza di momenti torcenti. Sono stati concepiti per essere intercambiabili con i cilindri conformi alla norma ISO 15552 (serie X e XT) e quindi ne accettano gli accessori fissaggio posteriore.

”continua...

I cilindri della serie CPA sono di serie ammortizzati,magnetici e a richiesta conformi alle direttive ATEX 2GD.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: CX-CXL
Cilindri a norma AFNOR NF E49-001 (ex CNOMO)


I cilindri serie CX dal Ø 32 ÷ 100 e serie CXL dal Ø 125 ÷ 200, e relativi accessori fissaggi, sono conformi alla normativa AFNOR NF E49-001 (ex CNOMO) e risultano quindi intercambiabili. Nella versione con pistone magnetico, i cilindri prevedono l’applicazione di sensori magnetici.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: CPU
Cilindri a ex norma CETOP RP 43 P


I cilindri serie CPU sono conformi alla ex normativa CETOP RP 43 P. Nella versione con pistone magnetico, i cilindri prevedono l’applicazione di sensori magnetici.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: BU
Cilindri compatti a norme AFNOR NF E49-004-1 e NFE49-004-2


I cilindri serie BU sono disponibili dal Ø 20 al Ø 100 e, essendo conformi alle norme AFNOR NF E49-004-1 e NF E49-004-2, sono intercambiabili anche senza l’utilizzo di ancoraggi. La camicia in lega di alluminio estrusa presenta delle cave a “T”

”continua...

sui lati dove, nella versione magnetica, è possibile montare direttamente i sensori magnetici serie FM 100. A richiesta i cilindri serie BU sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: BX
Cilindri compatti a norma ISO 21287


I cilindri della serie BX sono conformi alla normativa ISO 21287 e sono fornibili dal Ø 20 al Ø 100 magnetici di serie. La camicia in lega di alluminio estrusa presenta delle cave a “T” sui lati dove è possibile montare direttamente i sensori magnetici serie FM100.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: B
Cilindri compatti


I cilindri serie B trovano largo impiego nelle applicazioni di bloccaggio, grazie alle dimensioni compatte e all’estrema semplicità di ancoraggio mediante i fori ricavati nel corpo del cilindro. Nella versione con pistone magnetico, i cilindri prevedono l’applicazione di sensori magnetici.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: BG
Cilindri compatti guidati


I cilindri compatti guidati serie BG presentano dimensioni ridotte ed elevate precisioni di spostamento. Questi cilindri offrono grande resistenza a forze trasversali grazie all’utilizzo di aste robuste guidate su manicotti o bronzine. I cilindri della serie BG sono a doppio effetto e hanno il pistone magnetico e la piastra d’acciaio di serie e prevedono l’applicazione di sensori magnetici.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: HB
Cilindri avvitati


I cilindri serie HB sono costruiti per essere fissati a bordo macchina senza l’impiego di ancoraggi. La testata funge da ancoraggio nei tipi: cerniera, vite, piedini, flangia anteriore e flangia posteriore. Le versioni doppio effetto con ancoraggio a cerniera e a flangia posteriore sono fornibili con testate ridotte. I cilindri HB a richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: Z
Cilindri senza stelo


I cilindri senza stelo della serie Z sono idonei per applicazioni che richiedono corse lunghe in quanto hanno dimensioni di ingombro ridotte rispetto ai cilindri con stelo sporgente. La versione con carrello corto ha un ingombro del 40% inferiore rispetto allo standard (per corsa zero).

”continua...

Le varianti F e FF (con carrello di guida) permettono la traslazione di carichinon guidati e offrono resistenza a forze trasversali. I cilindri serie Z nella versione standard sono magnetici e a richiesta conformi alle direttive ATEX categoria 2G.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: HS
Regolatori idraulici di velocità


I regolatori idraulici assicurano una velocità costante dei cilindri pneumatici durante il ciclo di lavoro. Ad esempio nel comando d’utensili che nei loro movimenti incontrino differenti resistenze (impatti violenti, vibrazioni) con conseguenti variazioni di velocità mediante l’utilizzo della sola pneumatica,

”continua...

si possono avere finiture grossolane delle lavorazioni quando non si arriva alla rottura dell’utensile stesso. Il regolatore idraulico sfrutta l’incomprimibilità dell’olio che passando da una camera all’altra attraverso un regolatore di flusso tarabile esternamente, riesce ad uniformare la velocità e, con l’applicazione di valvole di controllo, evita i tempi morti dei percorsi lenti, garantendo arresti perfettamente ripetitivi, indifferentemente dal carico applicato. La regolazione può essere fatta in fase d’uscita dello stelo, in rientro o in entrambe le fasi. Le valvole di STOP (arresto), montate in serie sul circuito, e SKIP (accelerazione), in parallelo, possono essere inserite in ciascuna delle fasi. Esse sono delle valvole ad otturatore a due vie pilotate pneumaticamente e quindi bisogna azionarle affinché la STOP s’inserisca e la SKIP si escluda.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: WR
Cilindri rotanti


I cilindri ad albero rotante serie WR sono in grado di trasformare il moto rettilineo del pistone in un moto rotatorio mediante accoppiamento cremagliera e pignone. Nella versione standard, i cilindri prevedono l’applicazione di sensori magnetici e la regolazione dell’angolo di rotazione.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: F
Accessori: stelo per cilindri


Gli accessori stelo, realizzati secondo le normative che regolamentano la costruzione dei cilindri, permettono di accoppiare lo stelo del cilindro corrispettivo al sistema da movimentare.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: ABX
Cilindri compatti a norma ISO 21287 INOX


I cilindri compatti INOX serie ABX sono conformi alla normativa ISO 21287 e sono fornibili dal Ø 20 al Ø 100. La serie è completata dai cilindri compatti dal Ø 125 al Ø 200, con interassi di fissaggio conformi alla normativa ISO 15552. I cilindri ABX hanno il pistone magnetico di serie e quindi prevedono l'applicazione dei sensori magnetici.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: AP
Cilindri a profilo tondo INOX


I cilindri INOX serie AP a profilo tondo, e relativi accessori fissaggi, sono realizzati dal Ø 32 al Ø 63, fornibile nella versione base, stelo passante, magnetici e non.A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: AU
Cilindri a profilo tondo INOX


I cilindri INOX cianfrinati serie AU, conformi alla normativa ISO 6432, sono fornibili dal Ø 16 al Ø 25, nella versione base e stelo passante, magnetico e non e nella variante con ammortizzi regolabili per il Ø 20 e il Ø 25. A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.0


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: AX
Cilindri a norma ISO 15552 INOX


I cilindri INOX serie AX, e relativi accessori fissaggi, conformi alla normativa ISO 15552 e fornibili dal Ø 32 al Ø 200, ammortizzati e magnetici di serie, sono adatti all’utilizzo in ambienti aggressivi e per applicazioni “speciali” (come ad esempio l’industria alimentare, chimica e farmaceutica). A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.


SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: C
Cilindri a cartuccia


I microcilindri a cartuccia, semplice effetto con molla anteriore, sono realizzati in tre alesaggi e in due versioni: stelo filettato o non filettato. La filettatura sulla camicia ne favorisce l’assemblaggio direttamente sulle macchine industriali. A richiesta sono conformi alle direttive ATEX categoria 2GD.

”continua...


AVVERTENZA: nel caso di cicliche con frequenze elevate è opportuno che il pistone, durante la fase di uscita dello stelo, non arrivi a fine corsa.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: FM100
Sensori magnetici per cilindri serie FM100


I sensori magnetici permettono di rilevare la posizione del pistone magnetico all’interno dei cilindri pneumatici. Il campo magnetico generato dal magnete viene utilizzato per chiudere o aprire un circuito elettrico. Esistono due sistemi di funzionamento:

”continua...


- ampolla Reed (circuito elettromeccanico funzionante
in AC e DC);
- Magnetoresistivo (circuito elettronico funzionante solo
in DC).
Di serie i sensori magnetici hanno un led che ne segnala l’inserzione. I sensori magnetici FM100/EX sono conformi alle direttive ATEX 1GD e 3GD.

AVVERTENZE
Il sensore è un interruttore e va montato in serie ad un carico (induttivo, resistivo o capacitivo). Utilizzare il cavo di collegamento più corto possibile perché questo potrebbe nuocere al funzionamento del sensore poiché la capacità del cavo è direttamente proporzionale alla sua lunghezza. Nei casi limite è consigliabile l’applicazione in serie di un relè di ripetizione (4 W) che annulli gli effetti della capacità del cavo. Mantenere un’adeguata distanza da cavi elettrici e grosse masse ferrose in quanto potrebbero provocare disturbi al sensore a causa degli effetti di mutua induzione. I sensori sono in condizione di rilevare un segnale fino alla velocità di 1 m/s del pistone.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: FM 100/EX
Sensori magnetici per cilindri serie FM100 ATEX


I sensori magnetici permettono di rilevare la posizione del pistone magnetico all’interno dei cilindri pneumatici. Il campo magnetico generato dal magnete viene utilizzato per chiudere o aprire un circuito elettrico. Esistono due sistemi di funzionamento:

”continua...


- ampolla Reed (circuito elettromeccanico funzionante
in AC e DC);
- Magnetoresistivo (circuito elettronico funzionante solo in DC).
Di serie i sensori magnetici hanno un led che ne segnala l’inserzione. I sensori magnetici FM100/EX sono conformi alle direttive ATEX 1GD e 3GD.

AVVERTENZE
Il sensore è un interruttore e va montato in serie ad un carico (induttivo, resistivo o capacitivo). Utilizzare il cavo di collegamento più corto possibile perché questo potrebbe nuocere al funzionamento del sensore poiché la capacità del cavo è direttamente proporzionale alla sua lunghezza. Nei casi limite è consigliabile l’applicazione in serie di un relè di ripetizione (4 W) che annulli gli effetti della capacità del cavo. Mantenere un’adeguata distanza da cavi elettrici e grosse masse ferrose in quanto potrebbero provocare disturbi al sensore a causa degli effetti di mutua induzione. I sensori sono in condizione di rilevare un segnale fino alla velocità di 1 m/s del pistone.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


◘ Serie: FM 157
Sensori magnetici per cilindri serie FM157


I sensori magnetici permettono di rilevare la posizione del pistone magnetico all’interno dei cilindri pneumatici. Il campo magnetico generato dal magnete viene utilizzato per chiudere o aprire un circuito elettrico. Esistono due sistemi di funzionamento:

”continua...


- ampolla Reed (circuito elettromeccanico funzionante
in AC e DC);
- Magnetoresistivo (circuito elettronico funzionante solo
in DC).
Di serie i sensori magnetici hanno un led che ne segnala l’inserzione. I sensori magnetici FM100/EX sono conformi alle direttive ATEX 1GD e 3GD.

AVVERTENZE
Il sensore è un interruttore e va montato in serie ad un carico (induttivo, resistivo o capacitivo). Utilizzare il cavo di collegamento più corto possibile perché questo potrebbe nuocere al funzionamento del sensore poiché la capacità del cavo è direttamente proporzionale alla sua lunghezza. Nei casi limite è consigliabile l’applicazione in serie di un relè di ripetizione (4 W) che annulli gli effetti della capacità del cavo. Mantenere un’adeguata distanza da cavi elettrici e grosse masse ferrose in quanto potrebbero provocare disturbi al sensore a causa degli effetti di mutua induzione. I sensori sono in condizione di rilevare un segnale fino alla velocità di 1 m/s del pistone.

”---




SCHEDA PRODOTTI MANUALI 2D 3D


WAIRCOM MBS

Per maggiori informazioni sui nostri prodotti vi invitiamo a guardare i cataloghi dedicati e nel caso di domande non esitate a contattarci, saremo felici di rispondervi.